Il doppio incarico del ministro Graziano Delrio: la legge che incastra il sindaco di Reggio Emilia

Mossa a sorpresa di Graziano Delrio, neo-ministro per gli Affari regionali nell'esecutivo di Enrico Letta. Il sindaco di Reggio

Il doppio incarico del ministro Graziano Delrio: la legge che incastra il sindaco di Reggio Emilia

Graziano Delrio Ministro Affari Regionali

Mossa a sorpresa di Graziano Delrio, neo-ministro per gli Affari regionali nell’esecutivo di Enrico Letta. Il sindaco di Reggio Emilia, per evitare il commissariamento della città e assicurare la continuità amministrativa fino al 2014, ha ridefinito l’attribuzione di deleghe ai componenti della Giunta. Delrio resta al timone come primo cittadino, l’assessore Ugo Ferrari è stato nominato Vicesindaco, mentre l’assessore Paolo Gandolfi si trasferisce a Roma per svolgere la funzione di deputato in quota Pd. Il neo-ministro abdica invece dalla presidenza dell’Anci, l’associazione dei comuni italiani.

Il Movimento 5 Stelle ha già aperto il fronte per dare battaglia sul doppio incarico: “Se il primo cittadino si considera ancora tale – pur ammettendo che una verifica delle norme potrebbe ratificare il contrario – per i ‘cittadini’ Delrio non sarebbe più sindaco già da ora, in quanto le due cariche sono incompatibili”.

LA LEGGE CHE INCASTRA DELRIO – l’articolo 13, comma 3, del decreto legge numero 138 del 2011 come convertito in legge (numero 148 del 2011), dispone che le cariche di deputato, senatore, parlamentare europeo nonché le cariche di governo (presidente del Consiglio dei ministri, ministri, vice ministri, sottosegretari di Stato e commissari straordinari, sono incompatibili con qualsiasi altra carica pubblica elettiva di natura monocratica relativa ad organi di governo di enti pubblici territoriali aventi, alla data di indizione delle elezioni o della nomina, popolazione superiore a 5.000 abitanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published.