Chi è Enrico Letta? La carriera politica del trasformista democristiano del Pd

Chi è Enrico Letta? La carriera politica del trasformista democristiano del Pd

Chi è Enrico Letta? La carriera politica del trasformista democristiano del PdEnrico Letta nasce a Pisa il 20 agosto 1966. Maggior esponente del correntone cattolico liberale del Pd, intraprende la sua carriera politica nei giovani democristiani europei prima di diventare vice segretario nazionale dell’estinto Ppi.

La sua escalation, frutto di una vicinanza storica allo Scudo Crociato, è a dir poco sfavillante. Ministro per le Politiche Comunitarie del Governo D’Alema I, all’epoca di questa nomina è il più giovane Ministro della storia della Repubblica. Successivamente riveste la carica di Ministro dell’Industria dei Governi D’Alema II ed Amato II, europarlamentare nel gruppo Alleanza dei Liberali e Democratici per l’Europa (seppure per soli due anni), e poi sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri del Governo Prodi II.

Da D’Alema a Prodi, passando per Amato, il camaleontico Letta diventa un punto fermo del Partito Democratico. Tra il 2004 e il 2006 si scambia il ruolo di Segretario del Consiglio con lo zio Gianni Letta, braccio destro di Silvio Berlusconi. Uno scambio di cortesie che prelude all’inciucio del 2013.

Il 24 luglio 2007 tenta il grande salto e annuncia la sua candidatura alle primarie per la segreteria del PD, piazzandosi al terzo posto alle spalle di Rosy Bindi e Walter Veltroni, che viene eletto segretario col 75,82% dei voti.
Dal 9 maggio 2008 al febbraio 2009 è “ministro ombra” al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del PD.

Alle elezioni primarie del 2009 inizia l’ennesima avventura in un nuovo correntone e sostiene la mozione vincente di Pier Luigi Bersani. Il 7 novembre 2009 viene eletto vicesegretario nazionale del PD, carica che decade il 20 aprile 2013, contestualmente alla effettività delle dimissioni del segretario Bersani a causa dell’esito fallimentare delle candidature a Presidente della Repubblica di Franco Marini e Romano Prodi.

APPRFONDIMENTI  I Paperoni della Sanità: i medici emiliani con gli stipendi piu alti

La segreteria del PD viene abbattuta dai franchi tiratori, ma il buon Letta rinasce dalle ceneri e viene convocato al Quirinale dal neo rieletto presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano per divenire il nuovo Premier ricevendo l’incarico per la formazione del nuovo Governo.

Dietro la figura di Letta si celano delle ombre. Nel gennaio 2012 Luigi Lusi, ex tesoriere della Margherita, è iscritto nel registro degli indagati per aver sottratto, secondo la procura di Roma, ingenti somme di denaro dalle casse del partito. Lusi ha poi sostenuto che parte di tali soldi sono andati a diversi appartenenti al partito, tra i quali Enrico Letta

Leave a Reply

Your email address will not be published.