Downey Jr racconta del padre e delle droghe

Downey Jr racconta del padre e delle droghe

Robert Downey JrIl famoso attore Robert Downey Jr ha recentemente rilasciato un’intervista al magazine Max, che uscirà sul numero di Marzo, nella quale ha voluto anche parlare dei difficili rapporti con le droghe e di come suo padre abbia influito in questo ambito. Downey Jr ha lottato per molto tempo contro la tossicodipendenza e ha così commentato la sua attuale rinascita: “La cosa più importante nella vita di un drogato è il recupero. Oggi sono orgoglioso di riuscire a mantenere i miei impegni, non solo nei confronti di amici e famiglia, ma anche con il pubblico. Dopo una vita passata a essere inaffidabile ho scoperto quanto sia bello portare a termine un progetto, un’idea, una promessa. La disciplina è una forma di rispetto nei confronti della vita“.

Oltre a queste dichiarazioni positive, l’attore ha poi accennato ad un episodio specifico della sua infanzia che l’ha introdotto nel mondo delle droghe. Il colpo di scena è che pare sia stato proprio suo padre a passargli il primo spinello, quando aveva solamente 8 anni. Così Downey Jr ha raccontato l’accaduto: “mio padre è stato un pioniere del cinema indipendente, ma non aveva idea di come si crescono i figli. Girava molta marijuana all’epoca. Mio padre mi passò il primo spinello quando avevo 8 anni. Ci facevamo insieme, era il suo modo per volermi bene, per dimostrarmi amore nell’unica maniera che conosceva.”. E ha poi voluto aggiungere di essere una persona nuova ora e, relativamente al suo ruolo di padre, ha detto: “Sono un papà abbastanza severo, presente, soprattutto con Exton, il mio figlio più piccolo. Con lui è tutto nuovo perché questa volta sono sobrio“.

Una rinascita quindi per l’attore di Sherlock Holmes e The Avengers, sperando che con i suoi figli sia più giudizioso di come fu il padre con lui.

Laura Righi

APPRFONDIMENTI  Millennials e studenti: boom delle carte prepagate

Leave a Reply

Your email address will not be published.