Box Office: cosa unisce i tre film campioni d’incassi

Box Office: cosa unisce i tre film campioni d’incassi

Film il grande e potente Oz primo al Box OfficeSono tre a salire sul podio dei film più visti in Italia, apparentemente senza nulla in comune a partire dal genere (un fantasy, una commedia e un film drammatico) eppure sbancano i botteghini e alcune linee di connessione li tengono uniti.

Tre bei film incentrati sulla crescita di un protagonista: Oscar ne “Il grande e potente Oz”, Pat per “Il lato positivo” e Kolima in “Educazione siberiana”. Tre educazioni totalmente diverse però, se nel fantasy della Disney il protagonista si trova ad affrontare le prove poste sul suo cammino da streghe e maghi per trasformarsi da piccolo prestigiatore e successore di Oz, è ben più reale la vita di Braadly Cooper (Pat) costretto a rifarsi una vita dopo essere stato ricoverato per malattia bipolare ed aver perso tutti gli affetti ed infine,quantomeno particolare, la storia narrata da Salvadores dove un fanciullo viene cresciuto all’insegna della criminalità ma pur secondo regole d’onore ferree e inviolabili.

Romanzi di formazione moderni portati sul grande schermo, tutti con la riuscita del protagonista nell’intento prefissato come a ricordarci che con costanza e impegno a tutto si arriva (anche se la meta è una vendetta d’onore come nel caso di “Educazione Siberiana”), un inno insomma alle possibilità umane. Diventare signori di un regno, ricostruire da capo la nostra vita, portare a termine fino all’estremo i nostri principi. Forse inquietante da un certo punto di vista ma anche un’iniezione di fiducia in questi tempi votati all’accontentarsi di ciò che si è e si ha.

E viene da chiedersi se davvero il successo di film tanto lontani per modi e genere non stia in ciò: nel loro portare in scena storie in fin dei conti vittoriose.

Giulia Sabattini

APPRFONDIMENTI  Millennials e studenti: boom delle carte prepagate

Leave a Reply

Your email address will not be published.