Esplosione al mercato di Guastalla: Francesco Mango è un eroe

Cinque persone restano in gravi condizioni. Anche il titolare del furgone è ancora in rianimazione

Esplosione al mercato di Guastalla: Francesco Mango è un eroe

Esplosione al mercato di Guastalla: Francesco Mango è un eroe Versano in gravi condizioni cinque delle undici persone rimaste ferite nella terribile esplosione di un furgone-rosticceria, al mercato di Guastalla, in provincia di Reggio Emilia. Due donne italiane di 65 anni, un italiano di 37 e un pachistano di 43 hanno riportato ustioni sul 10-15% della superficie corporea, sono ancora in prognosi riservata all’ospedale di Parma. I medici hanno sciolto quella di un 50enne pachistano, che guarirà in 30 giorni.

In gravi ma stazionarie condizioni invece Francesco Mango, che nell’esplosione di Piazza della Repubblica ha perso la moglie Teresa, la figlia Rossana e la cognata Bianca Maria. Ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 20% della parte superiore del corpo, in questo momento è intubato.

Secondo quanto riferiscono due ragazzi nordafricani, testimoni degli attimi appena successivi alla deflagrazione, il Mango incurante delle gravi lesioni e nonostante fosse stato scagliato fuori dal furgone ha tentato fino all’ultimo di salvare la vita alle sue care. Avrebbe potuto mettersi al riparo, invece ha tentato di recuperare l’estintore, chiamato dalle strazianti urla delle donne travolte dalle fiamme. Una volta accasciatosi a terra in evidente stato di shock è riuscito a dire soltanto “l’impianto è a norma, le bombole sono in regola”.

Continuano le indagini dei Carabinieri, mentre le salme delle vittime sono a disposizione dell’autorità giudiziaria. Gli inquirenti cercheranno di scoprire in che modo si sia determinata questa tremenda esplosione, così forte da essere stata scambiata per un terremoto ed avvertita in un’area di tre-quattro chilometri quadrati.

Guglielmo Sano

APPRFONDIMENTI  Mercato immobiliare: a Bologna aumentano le compravendite

Leave a Reply

Your email address will not be published.