Catania-Bologna: top Gabbiadini, flop Motta. Sintesi e pagelle del match

Catania-Bologna: top Gabbiadini, flop Motta. Sintesi e pagelle del match

Pagelle Catania BolognaUn brutto Bologna cade a Catania e rischia di complicare il cammino verso la salvezza. La sconfitta della squadra di Pioli è giusta: errori nello schieramento iniziale e cambi tardivi hanno lasciato libero sfogo al frizzante calcio espresso dai ragazzi di Maran.

I padroni di casa hanno campo libero nel primo tempo e, dopo un palo di Bergessio, è Almiron a portare in vantaggio gli etnei, con un colpo di testa che si insacca alle spalle di Curci. Nella ripresa i felsinei accennano una timida reazione, soprattutto grazie a Gabbiadini. Ma il risultato rimane inchiodato sull’ 1-0: il Catania sogna l’Europa, il Bologna rischia di ripiombare in zona rossa.

Il più scontento è sicuramente Stefano Pioli, tra l’altro espulso nel finale, il cui commento lapidario mette in evidenza come l’unica nota positiva della giornata sia stata la sconfitta del Pescara, terz’ultimo.

Ecco le pagelle e i relativi TOP/FLOP delle due squadre:

CATANIA

TOP – Lodi 7: il regista che fa gola a molte squadre sforna assist a ripetizione. Suo il cross per Almiron, la cui rete decide l’incontro. Non sarà facile strapparlo a Pulvirenti. Onnipresente.

FLOP – Castro 5.5: meno brillante del solito in attacco, sembra giocare un po’ troppo a nascondino nel primo tempo e viene surclassato dal duo Bergessio-Gomez. Nascosto.

Andujar 6; Alvarez 6.5, Bellusci 6, Spolli 6, Marchese 6,5; Izco 6.5, Lodi 7, Almiron 7 (13′ st Biagianti 6); Castro 5.5 (39′ st Legrottaglie sv), Bergessio 6.5, Gomez 6.5 (45′ st Ricchiuti sv).
BOLOGNA

TOP – Gabbiadini 6.5: il suo ingresso è tardivo, ma è l’unico a dare l’idea di provarci. Solitario.

FLOP – Motta 5: poco presente in fascia, mette in mostra alcuni cross degni del campionato amatori. Non è la prima prova negativa, da quando è arrivato a Bologna. Dormiente.

Curci 6; Antonsson 6, Sorensen 6, Cherubin 5.5 (25′ st Moscardelli 5.5); Motta 5 (34′ st Garics 6), Perez 6, Khrin 5.5, Morleo 6; Diamanti 6, Kone 5 (1′ st Gabbiadini 6.5); Gilardino 6.

Riccardo Rollo

APPRFONDIMENTI  Posto fisso, il sogno italiano non é sinonimo di crescita

Leave a Reply

Your email address will not be published.