Calciomercato Bologna: niente Viviano, ufficiale Naldo ma esplode il caso Gilardino

Calciomercato Bologna: niente Viviano, ufficiale Naldo ma esplode il caso Gilardino

BOLOGNA, 30 GENNAIO – Il mercato di riparazione del Bologna rischia di chiudersi in modo grottesco. Dopo la pessima gestione della vicenda Portanova, approdato al Genoa, ma in modalità non chiare, sembrerebbe saltata definitivamente la pista relativa al ritorno in rossoblù di Emiliano Viviano.

Ma procediamo con ordine, chiarendo il perché dell’aggettivo “grottesco”: nell’affare Portanova, la società ha dichiarato di aver guadagnato metà cartellino di Gilardino, il quale, tuttavia, nella giornata odierna, ha messo in dubbio una sua permanenza sotto le due Torri, nella prossima stagione, dichiarando che le parti (società e procuratore) si incontreranno a giugno e programmeranno il futuro della punta. Dovesse dunque lasciare Bologna anche l’attuale numero 10 rossoblù, per Guaraldi continueranno i tempi bui: al patron felsineo, già nel mirino dei tifosi, potrebbe non bastare la tutela, predisposta in questi giorni dal questore del capoluogo emiliano.

Capitolo portiere: come detto Viviano dovrebbe rimanere alla Fiorentina, che dopo le ultime prestazioni non certo esaltanti di Neto, avrebbe deciso di dare fiducia al nativo di Fiesole. Tra le alternative a Viviano, la dirigenza bolognese aveva nel taccuino anche Rosati, secondo portiere del Napoli, ma su quest’ultimo vi è più di un dubbio: dopo 6 anni a Lecce, infatti, c’è stato il passaggio come vice De Sanctis, e la conseguente chiamata in causa in rare occasioni. A ciò si aggiunge una carta d’identità non certo esaltante: 30 primavere sono parecchie! In chiusura, da segnalare l’approdo in rossoblù di Naldo, difensore in prestito secco dall’Udinese.

Riccardo Rollo

APPRFONDIMENTI  Emilia Romagna, la sanità passa dai trapianti

Leave a Reply

Your email address will not be published.