L’addio a Riccardo Garrone, ex presidente della Sampdoria

L’addio a Riccardo Garrone, ex presidente della Sampdoria

Sampdoria funerali presidente Riccardo GarroneGENOVA, 23 GENNAIO – Si è spento nella serata di ieri Riccardo Garrone, ex presidente della Sampdoria e presidente onorario di Erg. Aveva 76 anni e da tempo era malato. Aveva acquistato la Sampdoria nel 2002, quando i liguri erano in serie B, e in un anno si avverò il sogno promozione.

Da ricordare l’anno più bello, il 2010, quando con Garrone, Cassano e Pazzini, la Sampdoria ottenne una storica qualificazione ai preliminari di Champions. Il paragone con la scudettata Sampdoria di Mancini e Vialli fu scontato. Poi il lento ma inesorabile declino, già a partire dal gennaio del 2011: lite furibonda tra Cassano e Garrone, condita da insulti da parte del “pibe de Bari”, che saluta il gruppo e si accasa a Milano, sponda Milan, accompagnato da Pazzini, ceduto invece all’Inter.

E’ l’inizio della fine: in pochi mesi la squadra, privata dei due uomini di maggior spessore, passa dai primi posti in campionato, alla zona retrocessione, da cui non uscirà più. Cambi di panchina, promesse di riscatto non mantenute e malumore tra i tifosi, sfociato in un aperto scontro con l’ultimo allenatore Cavasin, portano la squadra all’inferno della serie B.

Tante le parole di stima e di ricordo, a partire proprio da chi l’ha conosciuto nel bene e nel male, ovvero quel talento di Bari vecchia, croce e delizia per Garrone e non solo, che racchiude la sua commozione in un lapidario “E’ il mio giorno più brutto“. Queste, invece, le parole di Maurizio Beretta, presidente della Serie A: ”E’ una grave perdita per il nostro paese. Ho avuto la fortuna di conoscere Riccardo Garrone negli anni 80′, era una persona sempre animata da grandissima passione civile, come ha dimostrato nel suo impegno sociale. Ha avuto intuizioni importanti e molto positive per l’economia dell’Italia, ha creato occupazione nel Nord e nel Mezzogiorno”. Beretta ha poi sottolineato che Garrone ”è stato anche un grande uomo di sport, che ha portato nel mondo del calcio un modo attento di vivere la passione sportiva”.

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Riccardo Rollo

Leave a Reply

Your email address will not be published.