Calciomercato Juventus: porte chiuse per Gabbiadini, i soldi frenano l’operazione Drogba

Calciomercato Juventus: porte chiuse per Gabbiadini, i soldi frenano l’operazione Drogba

Porte strachiuse, invece, per uno degli altri gioielli in prospettiva futuro, Manolo Gabbiadini: “La Juve ha fatto un tentativo, anche ripetuto, ma il Bologna non lo lascia andare – ha dichiarato il suo agente Silvio Pagliari, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva -, poi, fino al 31 gennaio può succedere di tutto, però in questo momento le cose stanno così: c´è stata una richiesta forte, ma il Bologna è sempre riuscito a respingerla al mittente”. Lo stesso giocatore ha dichiarato a più riprese di “voler giocare con continuità”, e il Bologna sembra la piazza più adatta per poi presentarsi nel migliore dei modi sul palcoscenico torinese.

La Juve continua però a monitorare anche la pista che porterebbe a Lisandro Lopez. L’attaccante del Lione piace per la grande esperienza in campo internazionale, utilisisma per il futuro europeo dei bianconeri, ma il problema maggiore è rappresentato dai soldi. Marotta vorrebbe scipparlo ai francesi con la formula del prestito gratuito fino a giugno, ma la dirigenza transalpina ha risposto picche. Bisogna quindi investire per assicurarsi l’argentino, sulle cui tracce ci sarebbe anche la Fiorentina, risentita ancora dallo sgarbo Berbatov e quindi pronta a fare lo sgambetto agli acerrimi nemici. Tuttavia, i buoni rapporti con il presidente Jean Michel Aulas giocano a favore della Juve, che fino al 31 gennaio spera di strappare il giocatore ad un prezzo contenuto.

Sempre i soldi continuano a frenare l’operazione Didier Drogba. L’attaccante ivoriano, attualmente impegnato in Coppa d’Africa, attende la seconda tranche di pagamento del suo stipendio. Alla firma del contratto con lo Shanghai Shenhua, l’ex giocatore del Chelsea ha ricevuto i primi 6 milioni di euro e ora aspetta la restante parte di pari importo. Ma se i cinesi continuano a prender tempo non è esclusa la possibilità che Drogba spinga per liberarsi a parametro zero. Soluzione ideale per la Juventus, che non vuole spendere un centesimo per il cartellino. A quel punto spetterebbe al giocatore decidere se accettare o meno la proposta bianconera di 8,5 milioni di euro fino a giugno 2014. Novità importanti si avranno nei prossimi giorni, mentre appare difficilissimo arrivare a Fernando Llorente già in questa sessione di mercato. L’orgoglio basco rappresentato dal presidente Josu Urrutia sembra insormontabile. L’attaccante arriverà la prossima estate a parametro zero.

Calogero Montalbano 

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.