Referendum Scuola, Sconciaforni contro Merola: “una chiara scelta politica”

Referendum Scuola, Sconciaforni contro Merola: “una chiara scelta politica”

BOLOGNA, 7 GENNAIO – La decisione del sindaco di Bologna, Virginio Merola, di non accorpare il referendum sui contributi comunali alle scuole private al voto di febbraio, nonostante le sue dichiarazioni, è una chiara scelta politica di depotenziare la partecipazione al referendum e il suo esito.

A fronte di oltre tredicimila cinquecento bolognesi che hanno chiesto di potersi esprimere su questa materia e davanti a svariati pareri tecnici che esprimono un parere favorevole alla possibilità di far coincidere le consultazioni, il sindaco di Bologna preferisce, sbagliando, una strada diversa e rimanda la data del referendum promosso dal comitato Articolo 33 al 26 maggio.

E’ chiara è la paura di perdere la consultazione da parte del sindaco, del PD e della Curia ed ora è indispensabile riattivarsi per garantire la massima affluenza anche il 26 Maggio.

Roberto Sconciaforni

APPRFONDIMENTI  La top 10 dei film piu visti nelle sale italiane, sbanca Checco Zalone

Leave a Reply

Your email address will not be published.