Federica Salsi minacciata di morte su Facebook. La strana coincidenza con il caso Favia

Federica Salsi minacciata di morte su Facebook. La strana coincidenza con il caso Favia

BOLOGNA, 3 DICEMBREFederica Salsi nell’occhio del ciclone. La consigliera comunale del M5s, entrata in contrapposizione con Beppe Grillo dopo la partecipazione al talk show Ballaro’, continua ad essere bersagliata dai fedelissimi del comico genovese su Facebook.

«Gentaglia che crepi alla svelta». «Se hai figli, glieli facciamo togliere, perchè se non vuoi bene a Grillo allora non sei una brava donna e non sei una brava madre» «Prego per la tua morte politica e no». Sono alcune delle centinaia di minacce postate da ignoti sulla pagina Facebook di Federica Salsi.

L’onda d’urto della Rete ha costretto la Salsi a presentare una denuncia alla Procura di Bologna. Da Piazza Trento e Trieste non trapela nulla, ma l’ipotesi al vaglio degli inquirenti e’ di stalking informatico. Nei prossimi giorni verra’ aperta presumibilmente un fascicolo sul caso, mentre la polizia postale contattera’ l’amminisrazione di facebook per risalire agli indirizzi IP dei profili hater.

«Il contenuto dei commenti, per il linguaggio utilizzato volgare e scurrile, per i riferimenti del tutto indebiti alla mia famiglia e ai miei figli, per le minacce di morte in essi contenute, mi hanno profondamente turbato», scrive la Salsi nella denuncia: «quei commenti sono unicamente volti a ingenerare in me timore, prospettando un male ingiusto al fine di diminuire la mia libertà di pensiero e morale».

Una strana coincidenza accomuna la Salsi con Faiva: anche l’ex consigliere comunale di Bologna, scomunicato da Beppe Grillo, fu minacciato di morte sulla sua pagina Facebook. Con frasi come «Diamo un senso all’inceneritore: buttiamoci Favia», «ti prenderemo a schiaffi», «Favia andrebbe sgozzato in piazza». Era il 13 settembre scorso e Favia presentò denuncia ai Carabinieri di Bologna, incassando la solidarietà di tutte le forze politiche e del popolo della Rete.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.