Smorfie meglio di un lifting: come prevenire l’invecchiamento della pelle

Smorfie meglio di un lifting: come prevenire l’invecchiamento della pelle

BOLOGNA, 13 NOVEMBRE – Smorfie meglio di un lifting per riacquistare la giovinezza e prevenire l’invecchiamento del viso: è il metodo messo a punto dalla wellness trainer padovana Silvia Pengo che, attraverso la ginnastica mirata dei muscoli del viso, garantisce un volto levigato e tonico.

Il programma di allenamento Fit&Face sarà presentato per la prima volta a Bologna in due seminari intensivi: domenica 18 novembre dalle 15 alle 18 al Magazzino delle Banane di via Roma 23 a Minerbio e sabato 15 dicembre dalle 15 alle 18 al Punto Postura di via Emilia 68 a Ozzano dell’Emilia. Un doppio appuntamento imperdibile per conoscere le basi del metodo di allenamento che assicura un volto sempre giovane, senza interventi di chirurgia estetica.

In più, i partecipanti al seminario di Ozzano potranno apprendere una tecnica di mini-drenaggio linfatico per il viso messa a punto dal dott. Elia Foschi, esperto di postura e istruttore Fit&Face.

Fit&Face è un metodo basato sullo studio delle connessioni dei muscoli facciali con il resto del corpo e con le cause delle rughe d’espressione, messo a punto da una specialista del movimento.

Silvia Pengo ha presentato in esclusiva il suo programma di allenamento a Buongiorno Cielo, ospite di Paola Saluzzi, e nella trasmissione di Barbara d’Urso, Pomeriggio 5.

La ginnastica facciale ha trovato consensi anche tra le celebrities, come Sharon Stone, fotografata mentre allena i muscoli del viso.

Il cambiamento nel tempo dell’aspetto del viso è causato principalmente dagli squilibri del sistema muscolare, con zone dove è poco attivo e altre dove è troppo contratto. Un buon metodo di allenamento permette un graduale rimodellamento del volto restituendo consistenza ai tessuti assottigliati e cadenti e riequilibrando le zone troppo contratte. Con il lavoro muscolare migliora l’irrorazione sanguigna, l’ossigenazione dei tessuti e il ricambio cellulare.

L’obiettivo principale del metodo è il miglioramento del tono e dell’equilibrio muscolare del viso, del collo e della colonna vertebrale, per contrastare rughe, invecchiamento e tensioni.

Il numero dei posti è limitato, ma  è possibile prenotare buoni hotel a Bologna sul sito di Venere.

La tecnica Fit&Face

La ginnastica del viso è uno strumento alla portata di tutti per contrastare l’inevitabile processo di invecchiamento. Il cambiamento nel tempo dell’aspetto del viso dipende in gran parte dagli squilibri del sistema muscolare. La pratica di un buon metodo di allenamento permette un graduale rimodellamento del volto restituendo consistenza ai tessuti più assottigliati e cadenti e riequilibrando le zone troppo contratte. Con un allenamento quotidiano i primi risultati sono visibili già dopo due settimane. La ripresa degli allenamenti dopo una pausa, anche lunga, permette un recupero rapido della soglia di efficacia e il raggiungimento di risultati più avanzati. Esistono vari metodi di allenamento della muscolatura facciale, più o meno famosi, quasi tutti promossi da insegnanti che non hanno competenze specifiche nell’ambito del movimento e dell’allenamento muscolare. Tutti danno dei risultati, ma tutti possono  presentare degli inconvenienti. Il metodo di Silvia Pengo si basa invece su presupposti scientifici e nasce da un lavoro di ricerca, confronto e verifica che ha preso in esame tre metodiche utilizzate all’estero (Francia, Lituania, Germania). É stato discusso anche come tesi di laurea magistrale all’Università di Bologna. L’inserimento delle sequenze in un contesto posturale è un ulteriore tratto distintivo che ci consente di valorizzare il risultato da un punto di vista estetico e di prevenire possibili squilibri a carico della colonna vertebrale e dell’articolazione temporo-mandibolare.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.