Morto il filosofo Pier Cesare Bori, il docente di teologia che parlava ai detenuti

Morto il filosofo Pier Cesare Bori, il docente di teologia che parlava ai detenuti

BOLOGNA, 7 NOVEMBRE – Addio a Pier Cesare Bori, il noto storico delle religioni docente dal 1970 presso la Facoltà di Scienze Politiche all’Università di Bologna Alma Mater Studiorum.

Si è spento il 4 novembre all’età di 75 anni, dopo una lunga carriera universitaria e una vita dedita agli studi nell’ambito della filosofia e della teologia. Ha pubblicato vari libri, articoli e saggi in cui spaziava sui suoi studi nei diversi ambiti, dalla storia dell’interpretazione biblica (ricordiamo ad esempio  Koinonìa , Paideia, 1972; Chiesa primitiva  Paideia, 1974;  Il vitello d’oro, Boringhieri, 1983, tr. Inglese;  L’interpretazione infinita, Il Mulino, 1987, tr. Francese)  alle ricerche su grandi pensatori come Lev Tolstoj e Sigmund Freud.

Pier Cesare Bori ha dedicato gran parte della sua vita all’insegnamento dei diritti umani, era direttore insieme a Gustavo Gozzi del Master in diritti umani e intervento umanitario, e ha sempre cercato di trasmettere questa passione, persino tra i detenuti. Bori, infatti, attraverso l’aiuto degli studenti, si è impegnato nell’attività di insegnamento nelle carceri, rivolgendo una particolare attenzione verso i detenuti maghrebini e i detenuti iscritti all’università, un’esperienza singolare poi redatta in Lampada a se stessi. Letture tra università e carcere (Marietti, 2008), che lo lascia al ricordo come una persona che ha lottato in difesa dei più deboli.

I suoi ultimi saggi sono raccolti in Universalismo come pluralità delle vie (Marietti, 2004).

Pochi giorni fa era stato anche nominato titolare della cattedra Unesco per il pluralismo religioso e la pace. Ci lascia a causa di un mesotelioma questo illustre personaggio così capace di parlare alla gente, una vita vissuta all’insegna dell’incontro tra culture e civiltà, tant’è che era stato anche “visiting professor” negli USA, in Tunisia e Giappone.

La cerimonia funebre accademica avrà luogo mercoledì alle 14, in Cappella Bulgari.

Chiara Buzzone

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.