Uragano Sandy: 17 vittime, 7 milioni e mezzo di persone senza elettricità VIDEO

BOLOGNA, 3O OTTOBRE – Eccola di nuovo, è l’ enorme e poderosa potenza della Natura che regola le leggi di questa terra e non guarda in faccia a niente e nessuno. Lei al di sopra dell’ intelligenza umana, lei più forte di qualsiasi mezzo. Così l’ uomo è costretto a riscoprirsi piccolo, indifeso, niente più che un pedino potenzialmente in costante pericolo nella grande scacchiera del mondo.

Questa volta l’ uragano è stato battezzato Sandy, e si trattava nientemeno di un ciclone tropicale che si è scaraventato contro la costa orientale degli Stati Uniti alla velocità di 130 chilometri orari. In poche parole, una forza mostruosa. Dagli ultimi aggiornamenti giunti dai media americani il bilancio è dei più seri: le vittime ammontano a 17. Una, tra l’altro, a Toronto, dove l’uragano è giunto nella fase calante della sua spinta propulsiva e nonostante tutto è riuscito a sradicare un cartellone pubblicitario che è poi piroettato mantenendosi ad altezza uomo, fatalmente.

Un conteggio finale delle autorità statunitensi ha rilevato che sono circa 7 milioni e mezzo gli americani, sulla costa orientale, senza elettricità in casa. L’ uragano Sandy infatti, oltre a colpire New York e New Jersey, si è abbattuto su altri 5 stati della East Coast: Maryland, North Carolina, West Virginia, Pennsylvania e Connecticut. Questo ha indotto la Casa Bianca ha dichiarare lo stato di calamità naturale, e lo stanziamento per un fondo federale in soccorso agli americani colpiti dal disastro.

Stamane le parole di rassicurazione del Presidente Obama «Ora l’ America intera deve avere una sola preoccupazione. La sicurezza dei cittadini».

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=vGrEssMeQbg [/youtube]

Lorenzo Battaglia

Leave a Reply

Your email address will not be published.