Terremoto Calabria: il Pollino trema ancora, le scosse non si arrestano

Terremoto Calabria: il Pollino trema ancora, le scosse non si arrestano

MORMANNO, 29 OTTOBRE – A distanza di poche ore dalla terribile scossa di venerdì, in Calabria ritorna l’incubo terremoto, e il maltempo che accompagna l’Italia in questi giorni non aiuta. Oggi nessuna precipitazione nelle aree colpite, ma si registrano temperature sempre più basse.

Altre 5 scosse nella notte hanno destabilizzato la tranquillità degli abitanti al confine tra Calabria e Basilicata. mentre sono ancora centinaia gli sfollati che preferiscono passare la notte fuori dalle loro abitazioni.

Controllati tutti gli istituti di Mormanno e da stamani gli studenti sono tornati regolarmente a lezione. Il sindaco Armentano non sa ancora quanti giovani siano ritornati tra i banchi, ma la delibera è un chiaro segnale che la comunità del Pollino vuole tornare alla normalità.

La CGIL Calabria si fa avanti e chiede al governo ventrale di proclamare lo stato di emergenza per procedere con un piano di messa in sicurezza delle aeree colpite.

Nel pomeriggio sono previsti altri sopralluoghi e al termine si terrà una riunione tecnica con il prefetto Cannizzaro e il capo dei vigili del fuoco Pini.

Finora sono circa 30 le abitazioni dichiarate inagibili tra Mormanno, Laino Borgo e altri centri del distretto sismico denominato Pollino.

Si aspettano aggiornamenti e si spera che lo sciame sismico “abbandoni” la zona.

Sabrina Stellino

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

Leave a Reply

Your email address will not be published.