Terremoto di magnitudo 5 tra Calabria e Basilicata. Epicentro tra Mormanno e Rotonda

Terremoto di magnitudo 5 tra Calabria e Basilicata. Epicentro tra Mormanno e Rotonda

ROMA, 26 OTTOBRE – La terra ritorna a tremare. Questa volta accade in Calabria, per la precisione a Pollino che questa notte è stata colpita da una forte scossa di terremoto. Erano le ore 1.05 di questa notte quando la terra ha cominciato a tremare.

Un sisma di magnitudo 5 della scala Richeter ha investito le regioni Calabria e Basilicata provocando il crollo di qualche edificio, attimi di panico e tanta paura.

Al momento un solo morto è stato registrato : è un anziano di 84 anni morto a causa di un infarto a Scalea.

Secondo le analisi degli esperti la scossa di terremoto è stata forte, con una profondità di oltre 6,3 chilometri. Infatti la terra ha tremato anche oltre i confini delle due regioni, toccando Campania, Lazio, Sicilia, Puglia e Molise.

Per il capo della Protezione Civile Gabrielli, al momento, non persistono le condizioni per dichiarare lo stato d’emergenza. Anzi in alcune località, come quella del Mormanno “la risposta all’emergenza è stata ottima” ha precisato.

Del resto ha aggiunto Gabrielli “l’esperienza dell’Aquila ci ha insegnato che il tema della conoscenza del rischio è fondamentale per affrontare le conseguenze di un terremoto e qui eravamo preparati“.

DETTAGLI – 6,3 km di profondità. Questo l’ipocentro del terribile terremoto di questa notte che ha colpito Mormanno, Laino Borgo, Laino Castello, paesi in provincia di Cosenza e Rotonda in provincia di Potenza. Ben 27 sono le scosse registrate durante le notte nell’area del Pollino. La più forte è quella dell’ 1.5 con magnitudo 5.0, mentre le altre hanno registrato una magnitudo variabile tra 2.1 e 3.3.

Presa dal panico tantissima la gente che dopo la prima forte scossa ha deciso di trascorrere la notte fuori casa riversandosi per le strada dei centri cittadini. Chiuse diverse scuole in molti dei comuni colpiti dal terremoto, mentre non segnaliamo nessuna conseguenza sulla circolazione di treni e nessuna variazione ai voli verso le zone della Calabria e Basilicata.

Nel piccolo paese di Mormanno, che è tra i comuni più colpiti da questo sisma, la Cattedrale di Santa Maria del Colle ha subito alcuni danni.

Emanuele Ambrosio

Leave a Reply

Your email address will not be published.