Marine Moullet, uccisa da un malore in via Apollonia

Marine Moullet, uccisa da un malore in via Apollonia

BOLOGNA, 25 OTTOBRE – Il giallo sulla morte della ragazza ritrovata morta nel suo bagno di casa, a Bologna, in via Apollonia, ora ha un volto: quello di Marine Moullet, 20 anni, studentessa presso la facoltà di Lingue e Letterature Straniere.

La sera del 23 Ottobre scorso, intorno alle 23, la ragazza aveva annunciato alle sue coinquiline, due ragazze giapponesi ed una turca, di non sentirsi molto bene. Si reca in bagno e qui la tragedia, la fine.

La ragazza tarda ad uscire, le amiche preoccupate vanno a controllare una situazione ormai andata a picco. Marine Moullet era morta.

L’hanno ritrovata a pancia in giù, con la testa sul piatto doccia, una ferita sulla fronte e del sangue dalla bocca. Le ragazze hanno subito chiamato i carabinieri.

Le ipotesi per ora prevalenti sono quelle di una caduta, a causa del malore, che si è rivelata fatale per Marine. Sarà effettuata un’autopsia sul corpo della ragazza, al fine di portare alla luce le vere cause del decesso.

Il caso è stato affidato al PM Manuela Cavallo.

Nella sua stanza sono stati ritrovati dei mozziconi di sigarette, il suo pc ancora acceso e tutti i fogli della tesi su cui stava lavorando duramente. Fino all’ultimo si è occupata del suo futuro, delle sue ambizioni, fino all’ultimo ha sognato la vita mentre la morte era già alle sue spalle.

Rossella Assanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.