Bologna, studentessa Erasmus muore nel bagno di casa. La ricostruzione del giallo di via Apollonia

Bologna, studentessa Erasmus muore nel bagno di casa. La ricostruzione del giallo di via Apollonia

BOLOGNA, 24 OTTOBRE – Giallo in via Apollonia, nel pieno centro storico di Bologna. Erano le 23 di ieri sera quando una studentessa francese  è stata trovata priva di vita nel bagno del suo appartamento.

Il corpo privo di vita di P.M.E.M., originaria di Pertuis in Provenza, è stato rinvenuto nel bagno dell’appartamento studentesco condiviso con altre tre ragazze (due giapponesi e una turca).

La studentessa francese stava lavorando in camera alla tesi, quando avrebbe avuto un leggero malore. Così si è precipitata in bagno e vi è rimasta per molto tempo. A quel punto le ragazze, preoccupate dal prolungato silenzio, sono entrate in bagno (la porta non era chiusa a chiave) e lì hanno fatto la tragica scoperta. Il corpo della vittima giaceva riverso sul freddo pavimento in piastrelle, con la testa appoggiata sul piatto doccia.

In camera sua la ram del computer continuava a girare, il letto era disfatto e nel posacenere erano presenti alcuni mozziconi di sigarette.

Sul cadavere della ragazza non sono stati riscontrati segni di lesioni e percosse, tranne una profonda ferita sulla fronte presumibilmente provocata dalla caduta e una copiosa uscita di sangue dalla bocca.

Sul posto sono prontamente intervenuti i carabinieri e il pm di turno Manuela Cavallo che ha avviato le indagini e disposto l’autopsia.

L’esame autoptico chiarirà le cause del decesso, mentre sono in corso gli interrogatori per ricostruire gli ultimi istanti di vita della giovane studentessa Erasmus. I genitori della vittima sono stati avvisati dalle forze dell’ordine e presto raggiungeranno il capoluogo emiliano.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Bologna: boom di bar e ristoranti, ma 1 su 2 chiude

Leave a Reply

Your email address will not be published.