Nainggolan stende il Bologna, ma brucia ancora il gol fantasma annullato a Gilardino

CAGLIARI, 22 OTTOBRE – Nel lunch match dell’8a giornata di Serie A, il Cagliari supera di misura il Bologna conquistando la seconda vittoria consecutiva in campionato. All’Is Arenas di Quartu decide il belga Nainggolan nel secondo tempo.

Reduci dall’importante successo ottenuto all’Olimpico di Torino, il duo Pulga-Lopez si affidano in attacco alla coppia Ibarbo-Nenè per scardinare la difesa rossoblu. Pioli risponde con un 4-3-1-2 con Diamanti-Gilardino coppia d’attacco. Prima del fischio d’inizio viene osservato un minuto di silenzio per ricordare Helmum Haller, ex giocatore di Bologna e Juventus, scomparso nei giorni scorsi. Sono gli ospiti a rendersi subito pericolosi. Al 12’ Diamanti pesca in mezzo Gilardino, colpo di testa che sbatte sul palo e termina fra le braccia di Agazzi. L’attaccante biellese reclama il gol, ma per il giudice di porta la palla non ha oltrepassato la linea. Il Cagliari sembra in difficoltà, mentre i Pioli-boys, galvanizzati dalla ghiotta occasione prodotta, spingono con più convinzione. I sardi si fanno vedere nei pressi di Agliardi al 21’ con Nainggolan il cui tiro fuori area non impensierisce più di tanto l’estremo difensore rossoblu. Al 25’ Nenè sfrutta a suo favore un rimpallo nell’area ospite, conclusione in porta con Agliardi che in tuffo sventa il pericolo. Al 38’ brutto scontro aereo tra Taider e Avelar, ma la paura viene subito scacciata via quando i giocatori si rialzano senza problemi. Sul finire del primo tempo bella azione di Ibarbo che salta Agliardi ma si defila troppo consentendo alla difesa avversaria di bloccare l’azione. Dopo 2’ di recupero il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa i padroni di casa, catechizzati da Pulga negli spogliatoi, appaiono agguerriti e grintosi, decisi più che mai ad aggiudicarsi l’intera posta in palio. Al 48’ contropiede dei padroni di casa ma lo svedese Ekdal spreca tutto facendosi recuperare da Garisc. Al 52’ capitan Conti raccoglie in area un cross di Pisano, ma la conclusione è alta. Al 61’ l’azione che decide il match: ripartenza veloce di Ekdal che entrato in area di rigore viene bloccato da Antonsson, assist involontario per l’accorrente Nainggolan che da fuori area fredda Agliardi con un preciso tiro che si insacca sotto l’incrocio. Pioli cerca di scuotere i suoi e butta nella mischia Gabbiadini. Al 67’ Garics serve un buon pallone a Gilardino che controlla male sciupando un ottima chance. Poco dopo ci prova Gabbiadini il cui colpo di testa su cross di Morleo viene respinto da Agazzi. Il giovane attaccante ci prende gusto e al 78’ mette ancora alla prova Agazzi che si rifugia in corner. All’81’ il neo entrato Abero sfiora il palo con un gran tiro dalla distanza. Nel finale il Bologna ci prova con cuore e carattere ma il risultato con cambia. Addirittura, nei minuti di recupero, il Cagliari avrebbe la possibilità di raddoppiare, ma Ribeiro spreca in malo modo un ottimo contropiede portato avanti da Larrivery Al triplice fischio di Doveri c’è solo spazio per la gioia del Cagliari che ottiene il primo successo davanti ai propri tifosi.

Il Bologna può recriminare su un presunto gol fantasma annullato a Gilardino nella prima frazione di gioco, ma poi il poco gioco espresso non ha aiutato ad acciuffare il pari. Secondo passo falso consecutivo per i rossoblu dopo il k.o. di Firenze attesi adesso al riscatto casalingo anche se il calendario non aiuta di certo dal momento che, nel prossimo week end, i felsinei ospiteranno al Dall’Ara l’Inter di Stramaccioni. Facce sorridenti, invece, in casa Cagliari. Gli isolani, sotto la gestione Pulga-Lopez, sembrano aver cambiato marcia e gli ultimi due risultati ne sono la prova più tangibile. Man of the match Radja Nainggolan, il guerriero cagliaritano autore di una rete di pregevole fattura. Cellino ha fatto bene a non cedere alle faraoniche offerte giunte per lui nell’ultima sessione estiva. Il belga si conferma il valore aggiunto, un giocatore imprescindibile se si vuole arrivare ad una salvezza tranquilla. Ma il prossimo esame è di quelli tosti: domenica delicata trasferta a Marassi dove ad attenderli ci sarà una Sampdoria ferita dalle ultime deludenti prestazioni.

Il tabellino

Cagliari-Bologna 1-0

Cagliari: Agazzi, Pisano, Ariaudo, Astori, Avelar, Dessena, Conti, Ekdal, Nainggolan (40’ st Ribeiro), Nene’ (23’ st Sau), Ibarbo (32’ st Larrivey). A disp. Avramov, Perico, Rossettini, Casaini. All. Pulga.

Bologna: Agliari, Garics, Antonsson, Cherubin, Morleo (31’ st Abero), Kone (36’ st Pulzetti), Pazienza, Guarente (18’ st Gabbiadini), Taider, Diamanti, Gilardino. A disp. Marchignoli, Sorensen, De Carvalho, Motta, Riverola, Krhin, Pasquato, Lombardi. All. Pioli.

Arbitro: Doveri

Marcatori: 16’ st Nainggolan

Ammoniti: Taider, Kone, Dessena

Calogero Montalbano

Leave a Reply

Your email address will not be published.