Yara Gambirasio, indagine da tre milioni di euro

BERGAMO, 21 SETTEMBRE – Torna ad essere battuta la pista che, per l’omicidio di Yara Gambirasio, conduce ai ragazzi in scooter notati da un testimone che si trovava il giorno del ritrovamento a Chignolo d’Isola. Ma si tratta di un’ipotesi su tante e la soluzione al giallo più discusso degli ultimi anni appare sempre più remota.

La procura di Bergamo dovrà fare i conti nelle prossime settimane sull’elevato costo dell’indagine. Il caso Yara è già costato alle casse dello Stato quasi 3 milioni di euro solo per l’analisi e il campionamento dei Dna, compiuto dai carabinieri del Ris all’intera popolazione di Brembate e dei paesi limitrofi, in totale 14 mila persone. Il costo di ogni singolo campionamento, secondo il quotidiano L’Eco di Bergamo, è di 40 euro, ai quali bisogna aggiungere i compensi dei periti e gli straordinari degli investigatori e le spese per i mezzi adotatti dall’intero pool investigativo.

Cifre che evidenziano l’immane sforzo messo in campo dalle istituzione per risolvere uno dei misteri più intricati dell’ultimo decennio.

Redazione

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.