Lignano Sabbiadoro: il dolore di Sandra Rico, madre di Lisandra e Reider

Lignano Sabbiadoro: il dolore di Sandra Rico, madre di Lisandra e Reider

LIGNANO SABBIADORO, 21 SETTEMBRE – Sta male Sandra Rico, distrutta dal dolore e rinchiusa nella propria abitazione di Lignano Sabbiadoro da quel maledetto venerdì, giorno in cui la figlia Lisandra uccise barbaramente i coniugi Burgato.

Dalle ultime immagini girate proprio davanti alla gelateria in cui lavora, traspare il dolore di una donna tradita dai propri figli.

Il figlio Reider, accusato anche lui in duplice omicidio dalla Procura di Udine, è fuggito nella lontana Cuba. La madre Rosa lo ha contattato telefonicamente supplicandolo di tornare in Italia per fare chiarezza su tutto.

Reider, denominato il pugile, nega ogni addebito: “Non ho fatto nulla” dice. Sulla vicenda si è espresso anche Enzo, il marito di Sandra: “Se è stato lui è giusto che paghi, ma non penso che Reider sia coinvolto nella vicenda“.

Il fratello di Lisandra si trova adesso a Camaway, cittadina a 500 km da L’Avana, dove la moglie ha appena partorito il secondo figlio.

Anche se Reider venisse fermato dalla polizia cubana le procedure per l’estradizione secondo i trattati vigenti tra Italia-Cuba sarebbero piuttosto lunghi. Difficile un suo ritorno in Italia.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Dove sposarsi in Riviera Romagnola: tre destinazioni da sogno

One Response to "Lignano Sabbiadoro: il dolore di Sandra Rico, madre di Lisandra e Reider"

  1. Pierpaolo  2012/09/22 at 12:45

    I trattati vigenti tra Italia-Cuba?
    Sarebbe interessante avere chiarezza.
    Danno la possibilità a Cuba di estradare un cittadino italiano dall’Italia per essere giudicato a Cuba per un delitto lì commesso?

Leave a Reply

Your email address will not be published.