Forte dei Marmi dice no al parmigiano del terremoto in Emilia

Forte dei Marmi dice no al parmigiano del terremoto in Emilia

BOLOGNA, 2 SETTEMBRE – “Ancora una volta tutti sono pronti a fare solidarietà a parole. Quando, però, si tratta di farla concretamente e, magari, la propone la Lega Nord, ecco che ogni pretesto è buono per cambiare rotta”. Lo denuncia Fabio Rainieri, parlamentare parmigiano e segretario nazionale della Lega Nord Emilia in risposta al diniego del sindaco di Forte dei Marmi di fare installare un gazebo dalla sezione provinciale della Lega Nord di Lucca per raccogliere fondi in favore delle popolazioni terremotate.

“Ho portato personalmente a Lucca il parmigiano di un caseificio colpito dal terremoto. Sarebbe stato distribuito a chiunque ne faceva richiesta e i proventi delle donazioni spontanee sarebbero serviti per aiutare l’Emilia – spiega Rainieri -. Si sarebbe trattato di qualche centinaio di euro, è vero, ma se tutti noi mettessimo a disposizione dei terremotati una cifra del gene si potrebbe fare molto. Purtroppo – attacca Rainieri -, trincerandosi dietro lungaggini burocratiche e il non rispetto dei termini, l’amministrazione comunale di Forte dei Marmi ha negato il permesso”.

“Una vergogna – continua il segretario della Lega Nord Emilia -. L’amministrazione è stata contattata con 8 giorni di anticipo. Un periodo sicuramente sufficiente a fare in modo che l’amministrazione potesse dare il proprio via libera”.

“Forse è questa la beneficenza del centrosinistra – conclude Rainieri -, quella che si muove solo sotto la bandiera del Pd e boicotta tutte le altre iniziative. Una vergogna!”.

Simone Boiocchi

Leave a Reply

Your email address will not be published.