Riccione, notte violenta al Cocoricò: marocchino arrestato per tentato omicidio

Riccione, notte violenta al Cocoricò: marocchino arrestato per tentato omicidio

Tentato omicidio a Riccione, ravennate ferito al fegato con un collo di bottigliaRICCIONE, 2 SETTEMBRE – Alba violenta al Cocoricò di Riccione. Un giovane ravennate è stato ferito gravemente al fegato con un collo di bottiglia da un marocchino a culmine di una violenta lite esplosa all’esterno del noto locale della Riviera Romagnola.

Immediati i soccorsi del 118 che hanno condotto d’urgenza il giovane all’Ospedale di Rimini, dove l’equipe medica ha sottoposto la vittima ad un delicato intervento chirurgico.

L’aggressore ha tentato vanamente la fuga, ma è stato prontamente arrestato dai carabinieri della compagnia locale di Riccione allertati da alcuni testimoni oculari. Pesantissima l’accusa che grava sulle spalle del maghrebino: tentato omicidio.

Poche ore prima si era innescata per futili motivi un’altra rissa tra quattro ventenni di Roma e Misano Adriatico. Uno di loro è attualmente ricoverato all’ospedale di Rimini per una lacerazione profonda al collo provocata da un coccio di bottiglia.

I quattro sono stati prontamente arrestati dai carabinieri per rissa, resistenza, lesioni e oltraggio a pubblico ufficiale.

Red. BN

Leave a Reply

Your email address will not be published.