Aldrovandi: Coisp contro il consigliere Zacchiroli, dichiarazioni al vetriolo

Aldrovandi: Coisp contro il consigliere Zacchiroli, dichiarazioni al vetriolo

BOLOGNA, 27 LUGLIO – “Cartellini di riconoscimento per i poliziotti? Sarebbe piuttosto opportuno far sostenere gli esami di idoneità a chi si candida a svolgere il ruolo di consigliere comunale”. E’ quanto afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia, commentando le dichiarazioni di un consigliere comunale di Bologna, Benedetto Zacchiroli, intervenuto sulla vicenda Aldovrandi.

“Il solo fatto che un consigliere comunale intervenga su questioni sulle quali non ha alcuna competenza, come l’organizzazione delle Forze dell’Ordine e le norme che ne regolano l’attività, dimostra quanto sia strumentale e viziato da pregiudizi il suo intervento, che più che una proposta politica appare come una sequela di insulti contro gli uomini e le donne in divisa. In ogni caso è grottesco, mentre in Val di Susa i nostri colleghi vengono feriti con pietre, spranghe e bombe carta, che la polizia venga dipinta come una masnada di esaltati con il vizio della tortura e dell’abuso di potere. Il vero tumore della nostra democrazia – conclude Maccari – è la stupidità e l’incompetenza di certi politici che dovrebbero, loro sì, essere marchiati con un bollino di riconoscimento. Ma quello della stupidità, mi rendo conto, è un male sempre più pervasivo e difficile da estirpare”.

 

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.