Batman: continua la maledizione legata alla saga, anche la strage di Denver

La "maledizione" del Cavaliere Oscuro colpisce ancora, e questa volta nella maniera più tragica e assurda.

Batman: continua la maledizione legata alla saga, anche la strage di Denver

DENVER, 23 LUGLIO – Maschera antigas in volto, come il “nemico” di Batman nel film, il killer è passato inizialmente inosservato, visto che in sala molti indossavano abiti dei personaggi del fumetto.

Un bollettino di sangue dal Colorado, dai Century 16 Movie Theaters, nel centro commerciale di Aurora.

Per quanto sia sempre un po’ brutale attribuire “maledizioni” a opere teatrali o pellicole, ora non si può che rispolverare la congettura già esternata in occasione della realizzazione de Il cavaliere oscuro.

Poco dopo aver terminato le riprese, il 22 gennaio 2008, fu un colpo duro e inaspettato la morte per cocktail micidiale di farmaci del giovane e brillante attore Heath Ledger, il meraviglioso Joker della pellicola di Christopher Nolan.

E già poco prima, durante le riprese stesse del secondo film della trilogia su Batman, la troupe dovette subire uno shock: un addetto agli effetti speciali, Conway Wickliffe, morì nel settembre 2007, quando la macchina sui cui stava riprendendo una scena degli stunt si schiantò contro un albero. Al termine dei titoli di coda de Il cavaliere oscuro, infatti si può leggere la frase “In memory of our friends Heath Ledger & Conway Wickliffe”.

Come se non bastasse, poco dopo la presentazione ufficiale del film in America, l’uomo pipistrello, Christian Bale, era stato arrestato a Londra per violenze ai danni della madre e della sorella e Morgan Freeman, che interpreta Lucius Fox, ebbe un incidente stradale, per fortuna senza gravi conseguenze.

Anche durante le riprese de Il cavaliere oscuro – Il ritorno si sono verificati dei piccoli incidenti.

Durante le riprese, a Pittsburg, la controfigura di Anne Hathaway si è schiantata contro una telecamera IMAX mentre girava una scena alla guida del Batpod. Per fortuna senza lesioni, se non per la telecamera.

Sempre a Pittsburgh, uno dei grossi camion che scaricano le attrezzature per le riprese ha preso in pieno l’ingresso della Wollaton Hall, dove è era allestito il set di Villa Wayne, sfondando una parte del muro e rimanendo incastrato.

Inoltre il Batwing ha preso in pieno un palo dell’elettricità mentre era in movimento per le strade della città. Piccoli incidenti, appunto, che normalmente costellano le grandi produzioni. Ma dopo l’ennesima scia di morte attorno al Batman di Nolan, anche gli episodi assumono una luce sinistra.

Flavia Pugliese

Leave a Reply

Your email address will not be published.