Bologna, suicidio alla stazione di San Lazzaro. Treni in tilt

Bologna, suicidio alla stazione di San Lazzaro. Treni in tilt

Panico questa mattina alla stazione di San Lazzaro. Mentre il treno Frecciarossa 9802 Ancona-Milano stava entrando in stazione, un lughese di 52 anni è stato visto sdraiarsi sui binariBOLOGNA, 9 LUGLIO – Attimi di panico questa mattina alla stazione di San Lazzaro di Savena (Bologna) per un (probabile) suicidio.

Nelle prime ore del giorno infatti, mentre il treno Frecciabianca 9802 proveniente da Ancona con direzione Milano stava raggiungendo la stazione, un uomo di 52 anni originario di Lugo (RA), è stato visto sdraiarsi sui binari da alcuni passeggeri. Inutile la disperata frenata del macchinista, il treno lo ha investito non lasciandogli scampo.

La circolazione dei treni è stata immediatamente sospesa sulla linea Rimini-Ravenna-Bologna in attesa dei rilievi dell’autorità giudiziaria. Verificata la dinamica dell’incidente e le testimonianze raccolte, gli investigatori della Polfer giunti sul posto hanno confermato il suicidio.

I RITARDI DEI TRENI

Lo stop alla linea imposto dagli uomini della polizia scientifica ha causato numerosi ritardi, anche lunghi. I circa 20 treni che tra le 6.50 e le e le 9 (orario in cui la circolazione è ripresa regolarmente) transitavano nella zona, hanno accumulato dai 60 ai 90 minuti di ritardo in un primo momento e tra i 15 e i 20 minuti nella seconda fase quando la circolazione procedeva a binario unico. Nove treni regionali sono stati cancellati.

I 300 passeggeri del treno Frecciarossa protagonista di questa brutta storia sono stati assistiti alla stazione di Bologna dal personale addetto, prima di ripartire verso Milano con circa 100 minuti di ritardo.

Simone De Rosas
derosas.simone@gmail.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.