Concerto per l’Emilia, sold out per aiutare le zone terremotate

Concerto per l’Emilia, sold out per aiutare le zone terremotate

BOLOGNA, 25 GIUGNOSold out per i biglietti del concerto per l’Emilia organizzato per questa sera in sostegno delle popolazioni colpite dagli eventi sismici del mese scorso. Sono infatti già più di 30 mile le persone che hanno deciso di partecipare alla manifestazione di raccolta fondi per un totale di quasi un milione di euro per la ricostruzione delle zone terremotate. Il ricavato sarà interamente devoluto sul fondo istituto della Regione Emilia-Romagna a favore delle popolazioni terremotate.

Tanti gli artisti emiliano-romagnoli che hanno deciso di aderire, a titolo puramente gratuito, all’evento di solidarietà ideato da Beppe Carletti dei Nomadi. Il primo artista ad aderire è stato Francesco Guccini, modenese verace sempre vicino alla sua terra emiliana. Ad esibirsi sul palco sarà Zucchero per primo seguito dagli Stadio, Nomadi e Laura Pausini. Sul palco anche Paolo Belli, Nek, Luca Carboni, Cesare Cremonini, Ligabue e Samuele Bersani, il grande assente rimane solo Vasco Rossi. Non mancherà neppure Gianni Morandi, che ha confermato la sua partecipazione dopo giorni di dubbi. Fra le sorprese dell’ultima ora, è stata ufficializzata la presenza di Raffaella Carrà.

Grande ritorno anche per la modenese Caterina Caselli, la quale canterà “Per fare un uomo” brano in duetto con Guccini. “Un attimo dopo aver accettato mi sono detta: e adesso che faccio?- spiega la passionaria emiliana -. Limitare l’intervento a una semplice presenza mi avrebbe fatto sentire a disagio verso gli altri protagonisti della serata e così ho deciso di cantare, anche se sono ormai 42 anni che non tengo concerti”.

La diretta, a partire dalle 21.20 su Rai Uno, verrà presentata da Fabrizio Frizzi, atteso un commosso omaggio a Lucio Dalla che, assicurano gli organizzatori, “sarebbe stato il primo a mettersi in gioco”.

Red Ronnie invece dalle ore 19 su Roxy Tv manderà in onda il backstage del concerto per far pregustare l’atmosfera di un grande evento dedicato alla musica italiana ma soprattutto alla solidarietà.

Edwige Marchegiano

Leave a Reply

Your email address will not be published.