Roberta Ragusa: svolta nelle indagini, il marito iscritto nel registro degli indagati

Roberta Ragusa: svolta nelle indagini, il marito iscritto nel registro degli indagati

Scomparsa Roberta Ragusa: sospetti sul marito da parte della procura di Pisa

PISA, 02 MARZO – Clamorosa svolta nell’indagine sulla scomparsa di Roberta Ragusa, imprenditrice scomparsa misteriosamente la notte del 14 gennaio dalla sua abitazione di Gello, frazione di San Giuliano Terme, in provincia di Pisa.

Il marito di Roberta Ragusa è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Pisa. La decisione viene a pochi giorni dalle ispezioni eseguite dai carabinieri del Ris all’interno dell’abitazione dell’uomo e nell’autoscuola gestita dalla vittima.

Gli accertamenti compiuti il 29 Febbraio da una equipe del Ris di Roma, composta da chimici, fisici e unità cinofila, hanno riguardato anche un magazzino e tre automobili, tra cui la vettura in dotazione all’autoscuola.
I tecnici hanno repertato e catalogato alcuni elementi che potrebbero essere utili alla risoluzione del caso ed eseguito l’esame del luminol per verificare la natura delle tracce presenti.

Una settimana fa la Procura di Pisa ha aperto un fascicolo per omicidio volontario e l’iscrizione del marito di Roberta Ragusa nel registro degli indagati rafforza l’ipotesi dell’omicidio, nonostante inizialmente si pensasse ad una fuga volontaria della donna presumibilmente in crisi con il coniuge. L’ipotesi è considerata remota dagli inquirenti, in virtù dell’attaccamento maniacale della donna ai suoi figli, un ragazzo di 15 e una ragazza di 10 anni. Restano da verificare le versioni rilasciate dai testimoni che avrebbero visto Roberta Ragusa camminare per strada con addosso un pigiama il giorno della sua scomparsa.

Redazione

APPRFONDIMENTI  Bologna, sequestro record al concerto di Roger Waters

Leave a Reply

Your email address will not be published.