Pubblicati i redditi dei ministri: tecnici molto più ricchi dei politici. La classifica

Pubblicati i redditi dei ministri: tecnici molto più ricchi dei politici. La classifica

ROMA, 21 FEBBRAIO – Come promesso a suo tempo dal capo del Governo Mario Monti, questa mattina sono stati pubblicati tutti i redditi dei ministri ed il sito del Governo è andato letteralmente in crash per le troppe richieste d’accesso. Per la verità mancano ancora i dati di alcuni nomi eccellenti: Fornero, Ornaghi e lo stesso Monti, premier e titolare del dicastero dell’economia.

Due dati saltano subito agli occhi, la più ricca tra i ministri è Paola Severino, titolare del dicastero della Giustizia con un reddito annuo di 7 milioni di euro, in generale i ministri tecnici sono molto più ricchi dei tanto vituperarti politici.

Il ministro della Pubblica Amministrazione Filippo Patroni Griffi ha inoltre chiesto a tutte le Amministrazioni di divulgare con tempestività le informazioni precise circa i trattamenti economici corrisposti a dipendenti e collaboratori che superano il limite del trattamento spettante al Primo Presidente della Corte di Cassazione, pari ad euro 304.951,95 per l’anno 2011.

Vediamo ora alcuni casi. Come già detto il ministro della Giustizia Severino ha avuto redditi nel 2011 per un imponibile pari a 7 milioni di euro circa, possiede tre appartamenti, uno al 50%, due a Roma ed uno a Cortina, due automobili ed una imbarcazione da diporto; ed il suo stipendio da ministro quest’anno sarà di 195.000 euro.

Il ministro per lo Sviluppo Economico Corrado Passera ha dichiarato nel 2011, 3,5 milioni lordi di reddito, possiede azioni Lariohtels spa per un valore di 5 milioni di euro, della Immobiliare Venezia Srl per un valore di 1,6 milioni, e fra gli altri depositi figurano 8,8 milioni derivati dalla vendita delle azioni banca Intesa a dicembre, polizze vita per 1,28 milioni ed un fondo pensione complementare per 3,3 milioni. Il suo stipendio da ministro è pari a 220.000 euro lordi all’anno.

Il ministro dell’Interno Cancellieri ha dichiarato per il 2011 un reddito da pensione pari a 314.000 euro, ha depositi Bot/Btp per 150.000 euro ed obbligazioni per 655.000 euro. Il suo stipendio da ministro è di 199.000 euro.

Il ministro della Difesa Gianpaolo di Paola percepisce una pensione annua di 314.000 euro, ed anche il suo stipendio da ministro è di 199.000 euro all’anno.

Potete consultare tutti dati dettagliati visionando il sito del Governo Italiano. Un’ultima considerazione, la pensione dei ministri che hanno già maturato il diritto è di circa 25.000 euro lordi mensili.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.