Processo Mills: si avvicina la sentenza, il Pm chiede 5 anni per Berlusconi

Processo Mills: si avvicina la sentenza, il Pm chiede 5 anni per Berlusconi

Processo Mills: chiesti 5 anni a Berlusconi

MILANO, 15 FEBBRAIO – Il processo contro Berlusconi con l’accusa di “corruzione in atti giudiziari” è ormai alla fine. Questa mattina infatti il pubblico ministero Fabio De Pasquale ha terminato l’arringa dell’accusa ed ha chiesto una pena di 5 anni di carcere per l’ex presidente del Consiglio.

Ora vi sarà l’arringa dei difensori ed il 25 febbraio i giudici potrebbero già riunirsi in camera di consiglio per emettere la sentenza. Come è noto il processo viene definito anche ‘”Caso Mills” poiché Mills è l’avvocato inglese che, secondo l’accusa, l’ex presidente del Consiglio avrebbe corrotto in cambio di dichiarazioni favorevoli nei processi All Iberian e per la corruzione di agenti della Guardia di Finanza.

L’avvocato fu condannato in primo e secondo grado ma non si arrivò al terzo grado per prescrizione. Gli avvocati difensori di Berlusconi, fra i quali il famoso Ghedini, sostengono che si tratta di una sentenza già scritta, in quanto la corte non ha ammesso a deporre molti testimoni da loro richiesti, e minacciano addirittura di abbandonare il processo.

Ma esiste poi un ulteriore problema: quando scatta il termine di prescrizione? Come è noto se oltre un certo limite di anni il processo non arriva a sentenza tutto finisce a beneficio dell’imputato. Secondo il pubblico ministero tale limite è il 15 maggio 2012, secondo la difesa il termine è già passato.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.