Festival di Sanremo, il web travolge Adriano Celentano: “Noioso, lento, troppo lungo”

Festival di Sanremo, il web travolge Adriano Celentano: “Noioso, lento, troppo lungo”

Festival di Sanremo, Celentano criticato aspramente dal web

SANREMO, 15 FEBBRAIO – “Noioso, lento, troppo lungo” ecco il giudizio spietato del popolo web nei confronti dell’intervento di Adriano Celentano alla prima serata del Festival di Sanremo.

Non so cosa ci si aspettasse dal Molleggiato ma sicuramente il suo monologo ha suscitato più critiche che consensi, ed ovviamente già pochi secondi dopo il suo intervento la rete si è scatenata come sempre dominata dai messaggi sui social network capitanati da Twitter: “Non mi annoiavo così dalle lezioni sull’Ariosto”, “Credevo non ci fosse spettacolo più noioso del mio libro di anatomia”, e addirittura “non avrei mai pensato di dirlo, ma menomale che c’é la pubblicità”.

Forte è poi per alcuni la delusione dell’attacco di Celentano ad Avvenire e Famiglia Critiana “Prima di parlarne si sciacqui la bocca. Poi se li legga”, così come la critica che fa il cantante alla bocciatura del referendum sulla legge elettorale definita “Attacco pieno di inesattezza”, o ancora “Disinformazione e populismo”.

Molti tweet di protesta provengono poi anche da vip come Facchinatti, che scrive “Mio padre mi chiama e mi dice: ‘ma siamo a scherzi a parte?”, o Ruggeri, “Ma non era una manifestazione canora?”, o ancora dal simpatico PieraccioniCelentano è come i giochi a Gardaland: prima di arrivare alla canzone devi fare 35 minuti di fila”.

Bèh inutile dire quindi che l’opione comune è che sicuramente il Celentano cantante riscuote molti più successi del Celentano profeta!

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.