Gazprom chiude i rubinetti, da metà settimana gas razionato

Gazprom, ha comunicato che ridurrà le forniture all’Italia a causa dei maggiori consumi per la Russia stessa dove le temperature sono glacialiBOLOGNA, 6 FEBBRAIO – Brutte notizie in arrivo: per la fine di questa settimana potrebbero esserci interruzioni nell’erogazione del gas.

Il motivo? L’enorme ondata di gelo, che sta imperversando su Italia ed Europa, ha causato un grandissimo aumento del consumo del gas per il riscaldamento.

Come tutti sanno l’Italia dipende totalmente dall’estero per la fornitura di gas in particolar modo da Russia ed Algeria, ma la Russia, che ci fornisce gas tramite la società Gazprom, ha comunicato che ridurrà le forniture all’Italia a causa dei maggiori consumi per la Russia stessa dove le temperature sono glaciali.

In base al contratto stipulato fra ENI e Russia, nessuna penalità potrà essere applicata in quanto è prevista solo la garanzia sulla fornitura di almeno il 30% del quantitativo annuo concordato.

Un comunicato di due ore fa da parte di Gazprom sembra comunque essere rassicurante perché dichiara che il peggio è passato e forse le forniture non saranno ridotte, ma Il clima resta comunque di incertezza in quanto più volte il gigante Gazprom si è dimostrato inaffidabile e spesso l’ENI stessa gioca su questi fattori per mascherare le sua difficoltà ad erogare il servizio in condizioni difficili e particolari.

Le notizie di oggi

Neve e gelo in Italia, lo scarica barile di Monti e Cancellieri. Aggiornamento sui black-out

Maltempo, Romagna la zona più colpita: fra Cesena e Forlì oltre un metro di neve

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>