Maltempo, Romagna la zona più colpita: fra Cesena e Forlì oltre un metro di neve

Maltempo, Romagna la zona più colpita: fra Cesena e Forlì oltre un metro di neve

ROMA, 6 FEBBRAIO – La neve nel fine settimana è scesa fitta anche nella capitale ed il maltempo continua a non dare tregua al centro Italia, la Romagna resta la zona più colpita, fra Cesena e Forlì si parla oltre il metro di neve, ma anche da Bologna a Roma i disagi continuano.

E così mentre in Romagna è sopraggiunto addirittura l’esercito, per aiutare i paesi di collina rimasti letterlamente isolati, ed a Roma, dove le cuole restano chiuse fino a domani, continua la polemica per la mala gestione della neve da parte del comune e del sindaco Alemanno, si moltiplicano le vittime del freddo siberiano che, mettiamoci il cuore in pace, durerà fino a San Valentino.

Non ultimo il caso del camionista trovato morto sulla superstrada del Liri che è solo però una delle tante vittime, nella pineta di Ostia infatti è stato trovato un uomo di 50-60 anni privo di vita, in Abruzzo a Teramo Domenico Mariani di 51 anni è morto d’infarto mentre spalava la neve sotto casa, in provincia di Chieti Vincenzo Troilo, di 87 anni, ha perso la vita togliendo il ghiaccio di fronte alla sua abitazione, una donna di 78 anni è stata trovata senza vita alla stazione Termini di Roma, mentre sempre una donna ma di 67 anni è deceduta per assideramento nella sua casa fatiscente a Palestrina, il cadavere di un cingalese senza fissa dimora poi è stato ritrovato in un capannone abbondanto fuori dal centro di Lucca.

Rimane intanto lo stato generale di allerta lanciato dal Dipartimento della Protezione Civile che, solo nelle prossime 24-36, ore prevedere nevicate insistenti su Emilia Romagna, Abruzzo, Molise, Marche e Campania.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.