Isola del Giglio, una nuova giornata di ricerche. Risarcimenti record ai naufraghi della Concordia

Isola del Giglio, una nuova giornata di ricerche. Risarcimenti record ai naufraghi della Concordia

GROSSETO, 27 GENNAIO – Accordo raggiunto a notte inoltrata tra la compagnia Costa Crociere e le associazioni nazionali dei Consumatori per il risarcimento ai passeggeri dopo il naufragio della Concordia all’isola del Giglio. Il tavolo di confronto, organizzato da Astoi Confindustria, ha stabilito un importo forfettario di 11.000 euro a persona a titolo di indennizzo “a copertura di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti, ivi inclusi quelli legati alla perdita del bagaglio e degli effetti personali, al disagio psicologico patito e al danno da vacanza rovinata“, quest’ultimi ammontano ad una cifra vicina ai 3000 euro. Gli indennizzi non includono i casi relativi ai feriti e alle vittime, che necessiteranno una valutazione aggiuntiva in fase processuale.

Oggi all’isola del Giglio è una nuova giornata di ricerche. Il corpo dei Vigili del Fuoco non lavora più sulla posizione della nave, ma sulle persona. I sommozzatori, attraverso un certosino lavoro di investigazione, hanno acquisito tutti i fascicoli delle testimonianze dei naufraghi raccolte dalla magistratura, li hanno esaminati uno per uno, e hanno mappato la posizione di ciascuno all’interno della Concordia. In pratica hanno ristretto il campo di ricerca in alcuni punti della nave con maggiore probabilità di ritrovamento dei corpi dei dispersi. Alcuni corpi non potranno essere recuperati prima che la nave venga smembrata o rimessa in asse, in particolare per i tre tedeschi risucchiati all’interno del vano dell’ascensore.

Pochi minuti fa i palombari hanno aperto tramite esplosivo tre nuovi varchi al ponte 5, area nella quale potrebbero essere localizzati i corpi di alcuni dispersi.

+ Speciale Costa Concordia: Tutte le notizie

Redazione

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.