Terremoto: la terra continua a tremare in Pianura Padana, in arrivo altre scosse

Terremoto: la terra continua a tremare in Pianura Padana, in arrivo altre scosse

PARMA, 26 GENNAIO – Ancora un po’ di paura per il terremoto che ha fatto tremare ieri tutto il centro-nord, per il momento le scosse di assestamento stanno seguendo l’andamento previsto e, dopo aver toccato ieri la massima intensità fino ai 4,9 gradi della scala Richter, sono ora sempre più deboli.

Tuttavia non sarebbe sorprendente se nella Pianura Padana nei prossimi mesi ci fossero altre scosse significative tra i 4 e 5 della scala Richter. A lanciare l’allarme è stato il sismologo Domenico Giardini docente dell’Istituto Federale di Tecnologia di Zurigo che specifica anche che, sebbene non ci sia un vero rapporto diretto fra il terremoto nel Veronese e quello Emiliano, i due fenomeni sono in realtà legati perché fanno entrambi parte del movimento della microplacca padana compressa fra l’Appennino e le Alpi.

Intanto la scorsa notte è stata registrata un’altra scossa alle 22.57 di magnitudo 2,9 nella zona nord di Parma, il 115 della città è stato raggiunto da molte telefonate ed i vigili del fuoco sono ancora in allerta.

Anche se per il momento la situazione non è considerata critica, si stanno facendo comunque verifiche in particolare sulla stabilità di alcune strutture scolastiche dove, per la sicurezza e l’incolumita di studenti ed insegnati, si è preferito chiudere gli edifici.

SPECIALE TERREMOTO 25 GENNAIO

+ Terremoto a Parma, le prime immagini. Danni alla Reggia di Colorno
+ Terremoto Parma, le testimonianze. I video di oggi
+ Terremoto a Reggio Emilia, le prime immagini. La causa del sisma
+ Terremoto Reggio Emilia: le testimonianze. I video di oggi
+ Terremoto in Emilia: il racconto di Angela Zanichelli, sindaco di Sorbolo

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.