Terremoto Reggio Emilia, le prime immagini. La causa del sisma

REGGIO EMILIA, 25 GENNAIO – Siamo a Brescello, il paese di Don Camillo e Peppone, epicentro del violento terremoto di 4.9 gradi Richter che stamani alle ore 09.10 ha colpito le province di Reggio Emilia e Parma. Altri comuni del reggiano pesantemente colpiti dal sisma sono stati Castelnovo di Sotto Gattatico e Poviglio.

Il terremoto odierno è tipo dell’appennino tosco-emiliano ed è legato ai movimenti tettonici della placca Adriatica, che si estende sotto l’area della pianura Padana e si deforma verso Sud, per poi subire un processo di subsidenza sotto l’Appennino, spiega il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

La scossa registrata ad una profondità di 30 km, rappresenta l’acme di uno sciame sismico profondo, come testimonia la successiva scossa di assestamento registrata alle 9,24.

IL RACCONTO

E’ stata una scossa forte, l’abbiamo avvertita molto bene e siamo usciti in strada. Abbiamo avuto un pò di paura, poi ci siamo tranquillizzati – hanno dichiarato alcuni dipendenti comunali di Brescello ai microfoni di Repubblica.it – e dopo un pò siamo rientrati in municipio. In Comune non ci sono stati danni, anche in piazza non se ne vedono“.
+ SPECIALE TERREMOTO IN EMILIA – TUTTE LE NOTIZIE

Redazione

APPRFONDIMENTI  Caso sacchetti biodegradabili: italiani, 10 euro in meno all'anno

Leave a Reply

Your email address will not be published.