Costa Concordia: il silenzio del presidente della Carnival

Costa Concordia: il silenzio del presidente della Carnival

ISOLA DEL GIGLIO, 24 GENNAIO – Ormai sappiamo tutto di Schettino, capitano codardo della Costa Concordia, e del capitano-eroe De Falco, siamo diventati esperti di inchino, timone a dritta, scatola nera, rotte nautiche, svuotamento di serbatoi di carburante.

Fino ad oggi non sapevamo però niente di mister Micky Arison, non un’immagine, non una dichiarazione non un’intervista. Ma finalmente ecco che compare una sua foto in rete: corporatura robusta e baffo texano. Ma chi è mister Arison? E’ presidente, amministratore delegato e socio di maggioranza, quindi il padrone assoluto, della Carnival americana, cioè della società che è proprietaria della Costa Crociere dal 1997.

Mister Arison è un degli uomini più ricchi del mondo con un capitale di 4,2 miliardi di dollari. Il suo impero, con sede a Miami in Florida, ha 101 navi, occupa 70.000 dipendenti, e in media ogni giorno 200.000 passeggeri viaggiano su una delle navi che appartiene al gruppo, delle quali 15 hanno il marchio Costa.

I giornali americani hanno definito mister Arison il “vero naufrago” in questa tragedia, cioè l’unico che è scomparso. Ma qual è il motivo di tanta riservatezza? Forse teme che i naufraghi ed i parenti dei morti ricusino il tribunale di Genova e si rivolgano direttamente al tribunale di Miami, e come è noto la legge americana è molto più severa ed i risarcimenti sono giustamente stratosferici.. Quello che è certo è che dal giorno del disastro la Carnival ha perduto il 14% in borsa ed il patrimonio di mister Arison si è assottigliato di qualche centinaia di milioni di dollari.

+ LO SPECIALE SUL NAUFRAGIO DELLA COSTA CONCORDIA: Tutte le notizie

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published.