Far West in piazza nel barese: due morti a Grumo Appula. Il video dell’omicidio

BARI, 22 GENNAIO – Un regolamento di conti, almeno stando alle prime ipotesi, questo sembrerebbe essere il duplice omicidio consumato nella serata di ieri in piazza a Grumo Appula, località a pochi chilometri dal capoluogo pugliese; due uomini sono stati raggiunti da svariati colpi d’arma da fuoco rimanendo esanimi sull’asfalto.

Un’esecuzione in piena regola, di questo si tratterebbe, anche le generalità delle due vittime depongono a favore di quest’interpretazione della sparatoria emersa dalle prime indagini.

Le vittime erano Giuseppe Paolantonio, ventiquattrenne, e Francesco Novelli di 38 anni, entrambi con precedenti penali: il primo era un sorvegliato speciale, fino al mese scorso in regime di arresti domiciliari, mentre il Novelli era un pluripregiudicato accusato fra l’altro della gambizzazione nel 2009 di Vincenzo Lella, un venticinquenne ritrovato cadavere l’anno scorso in una cava a Bitonto; motivi che hanno ovviamente dato credibilità alla tesi del regolamento di conti nell’ambito della malavita locale, forse per questioni di droga; dell’accaduto è stata immediatamente informata la direzione distrettuale anti mafia.

Secondo le prime ricostruzioni dell’accaduto i killer sarebbero stati in due, avrebbero raggiunto in auto le vittime, esplodendo un numero di colpi non ancora accertato per poi dileguarsi rapidamente; al primo esame del medico legale Francesco Vinci è risultato che Paolantonio è stato colpito al torace e Novelli alla testa. Gli accertamenti sono coordinati dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale di Bari, accorsi sul luogo subito dopo la sparatoria, insieme alla polizia ed al pubblico ministero di Bari Chiara Giordano ed a quello dell’antimafia Francesco Caovone.

Matteo Borile

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.