Napolitano spinge sulla legge elettorale

ROMA, 21 GENNAIO – In una lettera ai presidenti delle Camere invita a stringere i tempi.

Dopo le audizioni di questi giorni di tutte le forze politiche, il Presidente della Repubblica Napolitano ha inviato una lettera ai presidenti dei due rami del Parlamento. Le richieste sono ben chiare: “impegnarsi celermente in un efficace e produttivo confronto sulle questioni più mature di riforma degli assetti istituzionali, dei regolamenti parlamentari e della legge elettorale, anche al fine di corrispondere alle attese dell’opinione pubblica”.

Sembrano non esserci dubbi sull’invito esplicito e diretto del capo dello Stato. Stabilire i tempi spetta ora ai presidenti delle Camere, ma non solo. Le diverse forze politiche non hanno ancora raggiunto un’intesa a riguardo: se da un lato il Pd è pronto a eliminare definitivamente il “Porcellum”, dall’altro il Pdl non vorrebbe intervenire ora sulla legge elettorale. Anche il centro di Casini, nonostante abbia una proposta diversa da quella del centro-destra, sembra voler rallentare mettendo davanti le riforme istituzionali.

Il premier Monti si tiene invece lontano dalle discussioni: “Auspico che il dialogo possa dare frutti su quei temi che non sono nelle mani del governo, come la riforma elettorale e i regolamenti parlamentari”.

Fabrizio Astone

APPRFONDIMENTI  Il Times incorona Bologna: 'Fico' è tra le tappe da scoprire

Leave a Reply

Your email address will not be published.