Liberalizzazioni: cosa cambia?

BOLOGNA, 19 GENNAIO – Pronto il pacchetto di misure che verrà presentato domani in Cdm

Sono 44 gli articoli che compongono la bozza del decreto “cresi Italia” che verrà presentata domani in Cdm. Sono previste numerose novità oltre alle già citate e controverse liberalizzazioni per taxi e farmacie.

Innanzitutto vi sono novità per quanto riguarda la bolletta del gas: entrerà in vigore un nuovo metodo di calcolo per la quantità di gas consumato, stabilito ogni tre mesi dall’Autorità per l’energia. Inoltre è previsto lo scorporo di Snam da Eni entro i prossimi sei mesi. Altro punto fondamentale riguarda la benzina: ogni gestore di impianto potrà decidere presso quale rivenditore rifornirsi, senza alcuna clausola preventiva; ancora più libera sarà la scelta per i gestori posti fuori dai centri abitati.

Argomento decisivo ma anche spinoso quello delle banche: il decreto stabilirà quali dovranno essere i costi base di un conto corrente e a quanto dovranno ammontare le commissioni per i prelievi con bancomat. Decisione già presa invece era quella dell’eliminazione delle tariffe minime e massime per gli ordini professionali. Nessun riferimento a quanto sembra all’articolo 18, fortemente tutelato da tutte le sigle sindacali.

YouTube Preview Image

Fabrizio Astone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>