Calciomercato Inter: Tevez turba le notti di Moratti. Una bufala l’accordo con il Psg

Calciomercato Inter: Tevez turba le notti di Moratti. Una bufala l’accordo con il Psg

BOLOGNA, 17 GENNAIO – Serve davvero l’Apache alla formazione nerazzurra? Da Tevez non è più uno scherzo, a Tevez resta un giocatore interessante. L’attrazione nerazzurra per l’attaccante argentino sembra essersi affievolita negli ultimi giorni. Il Milan si è tolto dall’affare dopo il dietrofront di Pato, mentre la vittoria nel derby ha dato la carica a Moratti per lanciarsi di nuovo sul mercato.

Il City ha respinto la prima offerta dell’Inter, 25 milioni di euro più tre di bonus non bastano più visto che il Milan ne ha messo sul piatto 28, mentre il Psg addirittura 28 più 9 di bonus (Una bufala smentita direttamente dal City). Per avere Tevez bisogna alzare la posta, ipotesi che l’entourage nerazzurro ha accettato, a patto di non partecipare ad un asta. Ma se anche l’Apache non dovesse vestire la maglia dell’Inter, si riuscirebbe in qualche modo a smaltire la delusione. Il tecnico Ranieri non ne farebbe una tragedia, mentre Moratti ha il dovere di mantenere aperto uno spiraglio.

Il “Tinkermann” teme che Tevez possa disturbare gli equilibri all’interno dello spogliatoio dopo i sacrifici degli ultimi mesi. La squadra, dopo un terribile inizio di stagione, ha trovato fiducia nei propri mezzi, e ha collezionato sei vittorie consecutive. Zanetti e compagni non si sono imposti solo contro avversari inferiori ma hanno recuperato punti trionfando nella stracittadina.

Il reparto avanzato, sterile fino ad un mese fa, si è riscattato. Escludendo Pazzini, che agirebbe sempre come prima punta, Tevez potrebbe giocarsi il posto da titolare con Milito e Forlan. In questo momento della stagione sarebbe da matti lasciare in panchina el principe del Bernal, in rete da sei partite consecutive. L’uruguaiano, invece, è finalmente pronto a riscattarsi dopo l’infortunio. Mettere lì davanti un nuovo concorrente corrisponderebbe ad una secce bocciatura per il Cacha.

Mettere tutto in discussione per un giocatore fermo da quattro mesi sembra impossibile, ma il pallino Tevez turberà le notti di Moratti fino al 31 gennaio.

Esclusiva BN

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.