Luce e Gas: nel 2012 le bollette continuano ad aumentare, cifre da panico

BOLOGNA, 16 GENNAIO – Nell’anno che si è appena chiuso la bolletta energetica complessiva del nostro paese è aumentata del 30% rispetto all’anno precedente arrivando a quota 60 miliardi di euro. Si tratta di una cifra impressionante che corrisponde a circa 1.000 euro per abitante neonati compresi.

Secondo gli esperti dell’Unione Petrolifera, è probabile che per il 2012 vi sia un ulteriore aumento di circa il 10%.

Osservando i prezzi nel dettaglio, su ogni bolletta del gas la materia prima incide solo per il 40%, su quella della luce del 57%; il resto è formato da imposte, distribuzione, trasporto e stoccaggio.

Bèh c’è da dire che gli ultimi due governi hanno fatto pesantemente la loro parte, il governo Berlusconi con la reintroduzione della Robin Tax sulle società di energia, il governo Monti con l’aumento delle accise su benzina e gasolio. Per fare un semplice esempio, un viaggio in autostrada di circa 600 km fra andata e ritorno nel giro di un anno è passato da 70 euro a 105 euro autostrada compresa; ben il 50% in più.

Ora si attendeno i provvedimenti sulla liberalizzazione annunciati dal governo Monti, una liberalizzazione dell’energia infatti intaccherebbe i grandi monopoli ma potrebbe portare i prezzi più vicini a quelli europei notoriamente inferiori ai nostri.

Francesca Barzanti

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>