Legge Elettorale, la Corte Costituzionale boccia i due referendum. Resiste il Porcellum

Legge Elettorale, la Corte Costituzionale boccia i due referendum. Resiste il Porcellum

ROMA, 13 GENNAIO – La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibili ieri i due referendum per l’abolizione totale e parziale della legge elettorale, l’ormai famoso Porcellum.

Sono stati bocciati i quesiti referendari presentati dal Comitato promotore, sia quello che chiedeva l’abrogazione totale della legge Calderoli sia quello che ne chiedeva l’abrogazione per parti. Le motivazioni della Consulta verranno rese note nei prossimi giorni. “La sentenza sarà depositata entro i termini previsti dalla legge”, riferisce una nota della Corte costituzionale. I due quesiti giudicati dalla Corte inammissibili erano stati sottoscritti da un milione e duecentomila italiani.

Deluso il comitato referendario. Furente Di Pietro che se la prende con il presidente della Repubblica Napolitano: “Sentenza politica per far piacere al capo dello Stato”. Ma il Quirinale ribatte: “Volgari insinuazioni”.

La riforma della legge elettorale torna ora al Parlamento dove è probabile che si areni per i veti incrociati dei partiti.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=o_S0958xfDk[/youtube]

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.