Melania Rea: il futuro di Salvatore Parolisi si decide in cinque giorni

Melania Rea: il futuro di Salvatore Parolisi si decide in cinque giorni

TERAMO, 12 GENNAIO – La Procura di Teramo ha depositato la richiesta di giudizio immediato per Salvatore Parolisi accusato dell’omicidio della moglie – la ventinovenne Melania Rea il cui corpo venne ritrovato il 20 Aprile dell’anno scorso nei boschi di Ripe di Civitella (Teramo).

Il 18 Aprile (2 giorni prima del ritrovamento del cadavere), lo stesso Parolisi aveva dato l’allarme per la scomparsa della moglie a suo dire recatasi con lui e la piccola Vittoria (la loro bimba di 2 anni) a colle San Marco per trascorrere una serena giornata in famiglia e scomparsa dopo essersi allontanata da lui per andare in bagno.

All’atto del ritrovamento del cadavere a Ripe di Civitella, il caporal maggiore aveva spontaneamente dichiarato  di aver avuto un rapporto sessuale con la moglie proprio in quel luogo qualche giorno prima della sua scomparsa. Spiegazione fornita, forse, nel tentativo di giustificare l’eventuale presenza di sue tracce sul luogo dell’omicidio.

L’imputato è accusato di omicidio volontario aggravato da minorata difesa, rapporto di parentela e crudeltà, oltre all’imputazione di vilipendio di cadavere. Per la procura, infatti, sarebbe stato proprio Parolisi a deturpare il corpo di Melania nel tentativo di depistare le indagini.

Il movente dell’omicidio sarebbe quello ipotizzato dal magistrato ascolano Umberto Monti: l’uomo pressato dalle richieste dell’amante Ludovica, è precipitato in una sorta di imbuto emotivo sfociato nella furia omicida che lo ha spinto al compimento terribile gesto di cui è accusato.

Alla luce dei nuovi risvolti accusa e difesa, in tribunale saranno l’una contro l’altra armate. La difesa farà leva sicuramente sulla conduzione confusionaria delle indagini e sulle perizie di parte.

Il Gip di Teramo Giovanni De Rensis ha a disposizione 5 giorni per decidere se accogliere la richiesta di giudizio immediato avanzata dalla procura.

+ Tutte le notizie sul caso Melania Rea

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=b1XrpcY3VyM [/youtube]

Anna Filannino

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

2 Responses to "Melania Rea: il futuro di Salvatore Parolisi si decide in cinque giorni"

  1. Eleonora  2012/01/13 at 18:20

    dire che Ludovica fa schifo e’ dire poco secondo me doveva marcire in carcere anche lei come lui per me sono tutti e due colpevoli soprattutto lei che lo ha istigato a commettere l’omicidio su quella poveretta di sua moglie.
    Spero che il giudice condanni lui all’ergastolo e lei dovra’ portarsi questo peso sulla coscienza per tutta la vita

  2. Antonio  2012/01/15 at 08:15

    Una cosa non capisco, ma se lui si fosse preparato tutto perché non ha cancellato tutto dal computer preparandosi con ludovica su tutto quello che dovevano dire. Io sono convinto che lui sia innocente!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.