Scandalo Afghanistan, i marines urinano sui caduti talebani

Scandalo Afghanistan, i marines urinano sui caduti talebani

BOLOGNA, 12 GENNAIO – L’Ncis, il servizio investigativo della Marina Statunitense reso famoso dal noto telefilm trasmesso sulla rete nazionale, ha appena aperto un inchiesta sulle testimonianze appena emerse a riguardo di militari americani che dissacrano i corpi senza vita di alcuni talebani uccisi.

I marines sono ripresi in un video che ha già sconvolto la rete mentre sono intenti ad urinare sui cadaveri indifesi del nemico, atto che non ha mancato di sollevare grande indignazione in tutto il mondo, naturalmente.

Il corpo dei marines si è affrettato a puntualizzare che non è ancora stato possibile determinare se il video sia o meno un falso, rimane comunque la preoccupazione per la ricaduta a livello d’immagine che lo scandalo potrebbe generare sulle forze armate americane e le ripercussioni che il filmato potrebbe avere sul mondo islamico e sui rapporti fra questo e gli U.S.A. Dopo l’enorme agitazione provocata dalla scoperta delle torture a cui sarebbero stati sottoposti i prigionieri irakeni da parte dei militari americani nella famigerata prigione di Abu Grahib, sfociata in aperto dissenso, un nuovo scandalo del genere è esattamente quello di cui l’amministrazione a stelle e striscie non ha bisogno.

Fioccano intanto le condanne, interne come quella del Concilio  per le relazioni islamico-americane, ed esterne tra cui spicca quella di Zabihullah Mujahed, portavoce degli ex studenti coranici, che afferma che quest’atto di barbarie è l’ultimo di una lunga serie che si protrae da dieci anni a questa parte.

 [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=66WfQ9DXJPQ[/youtube]

Matteo Borile

APPRFONDIMENTI  Caso sacchetti biodegradabili: italiani, 10 euro in meno all'anno

Leave a Reply

Your email address will not be published.