Trapani: stermina la famiglia e poi si suicida. L’estremo gesto di follia di Pietro Fiorentino

TRAPANI, 12 GENNAIO –  Pietro Fiorentino, quarantenne disoccupato, probabilmente dopo l’ennesima lite con la moglie da cui era separato, in un estremo gesto di follia ha sterminato la sua famiglia. La tragedia si è consumata in via Vomero, nel cuore di Trapani

Le vittime sono quattro: la moglie quarantenne Stefania Mignali, la figlia Daniela di 8 anni, il cognato Hanzi di 55 anni e la suocera disabile Nunzia Rintinella di 78 anni.

Dopo averli uccisi l’uomo ha incendiato l’appartamento, al quinto piano di una palazzina di sei piani, in cui vivevano le vittime e poi si è tolto la vita lanciandosi da una finestra.

Le forze dell’ordine, accorse sul luogo, sono state allertate da un passante che ha denunciato la presenza di un suicida lanciatosi da una finestra in via Vomero.

Gli inquirenti, giunti sul luogo per costatare il decesso del suicida, accortisi dell’incendio divampato nell’appartamento del quinto piano della palazzina sotto cui si trovava il corpo inerme del suicida, hanno immediatamente allertato i vigili del fuoco.

È stato possibile solo accertare il decesso delle quattro vittime.

Anna Filannino

APPRFONDIMENTI  Blue Monday: perché è il giorno più triste dell’anno

Leave a Reply

Your email address will not be published.