Governo: si dimette Malinconico, sottosegretario amico della cricca

Governo: si dimette Malinconico, sottosegretario amico della cricca

ROMA, 11 GENNAIO Il sottosegretario alla Presidenza con delega all’editoria Carlo Malinconico, “di fronte al crescente attacco mediatico che mi ha coinvolto”, dopo un incontro con il premier Monti ha rassegnato le dimissioni.

Durante l’incontro a Palazzo Chigi ha riferito dei suoi soggiorni nell’albergo Il Pellicano di Porto Ercole, cantati dalle cronache dei giorni scorsi e pagati da Francesco De Vito Piscicelli, il noto imprenditore e costruttore, conosciuto per aver riso al telefono la notte del terremoto all’Aquila, in prospettiva degli affari che si sarebbero potuti fare con la ricostruzione.

Malinconico ribadisce di “non aver fatto favori a nessuno, di non sentirsi in colpa per i diciannovemila euro per i quattro week end in albergo pagati dagli imprenditori Francesco De Vito Piscicelli o Diego Anemone”, e anzi ne rivendica “la correttezza della propria condotta”. Malinconico ha dichiarato di aver deciso di dimettersi “per salvaguardare meglio la propria immagine e onorabilità in tutte le sedi, nonché la credibilità e l’efficacia dell’azione del Governo”.

“E’ stata una decisione sofferta ma convinta che ho assunto nell’esclusivo interesse del Paese, pur nella consapevolezza della mia correttezza e buona fede”, queste le parole di Carlo Malinconico.

Sabrina Brandone

Leave a Reply

Your email address will not be published.