Bologna, rientra a casa e viene aggredita: tentata violenza sessuale in viale Masini

Bologna, rientra a casa e viene aggredita: tentata violenza sessuale in viale Masini

BOLOGNA, 21 DICEMBRE – Stava rientrando a casa alle otto di sera, quando all’improvviso un uomo l’ha aggredita alle spalle, l’ha scaraventa a terra e ha tentato di abusare della donna, le cui urla strazianti hanno, però, messo in fuga il suo aguzzino.

E’ accaduto ieri sera, in viale Masini: la vittima è una giovane donna di 42 anni, originaria di Ancona ma residente ormai da anni a Bologna, davanti al portone di casa sua. Il suo aggressore è stato descritto, dalla stessa vittima, come un uomo italiano, alto, con i capelli ricci, sui 25 anni circa e, attualmente, è ricercato dalla squadra Mobile di Bologna che ha sequestrato le immagini del sistema di videosorveglianza del complesso residenziale in cui la donna vive, con la sorella. Secondo la ricostruzione della vittima, infatti, l’uomo l’ha aggredita alle spalle, davanti al portone di casa sua, minacciandola di avere un’arma e di farle del male se avesse urlato. In seguito, l’ha violentemente scaraventata sul marciapiede e le ha abbassato i pantaloni e gli slip fino alle ginocchia e ha tentato di violentarla. Ma le urla strazianti della donna, hanno messo in fuga il suo aguzzino.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Poco dopo sul posto è giunto un uomo che ha sentito le urla della donna ed è arrivata anche la polizia della squadra mobile. La donna è stata trasportata, e ricoverata sotto choc, all’Ospedale Maggiore dove gli accertamenti sanitari hanno escluso il rapporto sessuale, nonostante la giovane donna avesse avuto la sensazione di essere stata violentata, e le hanno dato una prognosi di 20 giorni per le contusioni riportate nell’aggressione: frattura del naso e diverse contusioni su tutto il corpo.

APPRFONDIMENTI  Droni e privacy: un rapporto difficile da portare avanti

Federica Palmisano

Leave a Reply

Your email address will not be published.