Manovra, Giarda pone la fiducia. Lega scatenata alla Camera

ROMA, 15 DICEMBRE (BN) – Dopo la maratona notturna terminata alle prime luci dell’alba, è ripresa questa mattina a Montecitorio la discussione generale della Manovra.

L’ostruzionismo attuato dalla Lega Nord, tutti i deputati del Carroccio hanno argomentato uno dopo l’altro, ha ritardato la fiducia sul testo approvato in commissione dal ministro per i Rapporti con il Parlamento, Enzo Giarda. Furiosa la reazione dei deputati leghisti che hanno intonato il classico coro “vergogna“.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

Il Carroccio, sfrattato dalla stanza dei bottoni dopo la caduta del premier Berlusconi, sembra essere tornato alla prima meta degli anni 90′, quando Bossi e compagni mettevano in scena quotidianamente proteste plateali al limite della decenza.
Proteste anche dal Responsabile Domenico Scilipoti, richiamato all’ordine dal Presidente della Camera Gianfranco Fini.

Domani mattina alle 9 sono previste le dichiarazioni di voto sulla fiducia e il voto di fiducia. Si passerà quindi all’esame ordini del giorno, mentre dalle 18.30 dichiarazioni di voto in diretta tv e alle 19.30 voto finale sul decreto che verrà trasmesso al Senato per il via libera definitivo.

Redazione

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.