Firenze, far west a piazza Dalmazia. La follia di Gianluca Casseri | Video

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=U1pmggI8dNs[/youtube]

FIRENZE, 14 DICEMBRE – Ricorda la trama di qualche film americano la tragedia che si è consumata ieri a Firenze. Due sparatorie a distanza di poche ore, la prima in Piazza Dalmazia, l’altra al mercato centrale di San Lorenzo, che hanno visto due immigrati africani perdere la vita e tre rimanere feriti dai colpi esplosi da un folle che si è tolto la vita in seguito.

Si chiamava Gianluca Casseri, ragioniere cinquantenne originario della provincia di Pistoia, l’omicida dei senegalesi. Secondo quanto emerge dai primi accertamenti Casseri, già noto alle autorità di pubblica sicurezza, era legato ad ambienti della destra radicale e più volte schedato per aver partecipato a manifestazioni organizzate in quell’ambito. Quello che forse non sarà mai davvero chiaro, facili stereotipi a parte, è cosa abbia fatto scattare la furia omicida nella testa dell’uomo, che di punto in bianco l’ha trasformato in assassino senza pietà.

[ad#Google Adsense][ad#HTML]

La giornata di sangue è iniziata in piazza Dalmazia, dove Casseri ha mietuto le sue due prime vittime, due venditori ambulanti di origine senegalese, ferendone un terzo, qualche ora dopo la scena si è ripetuta al mercato san Lorenzo, stavolta senza morti fortunatamente, dopo questo il killer ha rivolto l’arma contro di se, togliendosi la vita.

Nel cordoglio generale di autorità e cittadini, fanno riflettere le parole d’amarezza del portavoce della comunità senegalese a Firenze, che si domanda come qualcuno come Casseri, schedato e riconosciuto come pericoloso, potesse girare a piede libero, per di più armato.

Matteo Borile

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.